[autismo-biologia] Melatonina

Fondazione Marino fondazionemarino a gmail.com
Gio 5 Gen 2012 10:45:04 CET


La Signora Sonia Zen scrive, sorpresa, per il ritiro dal commercio del NOPRON che, come tanti, aveva usato senza problemi per anni per il controllo del sonno del suo figlio autistico, e chiede notizie intorno alla somministrazione a lungo termine della MELATONINA, come ripiego. Chiede poi se questa sostanza pu avere effetti indesiderati.
Voglio rassicurare la Signora Sonia: la MELATONINA non ha alcuna controindicazione n a breve n a lungo termine. E' una sostanza che produciamo giornalmente nel nostro organismo nel buio o semplicemente abbassando le palpebre per impedire alla luce di colpire la retina. Il "luogo" anatomico di sintesi  la ghiandola PINEALE, indovata tra i due emisferi del nostro cervello. Oltre all'azione sul sonno ha tante altre qualit benefiche questa sostanza che lei pu trovare descritte su Wikipedia: basta cercare "melatonina"!
Intanto le devo dire che il ritiro del NOPRON dal commercio  stato un problema, i primi tempi, anche per noi della FONDAZIONE MARINO,  che abbiamo risolto introducendo il Fenistil nella formulazione in gocce (sporadicamente), che  un antiistaminico, e soprattutto la MELATONINA la cui somministrazione pu essere modulata con precisione ricorrendo alla formulazione in soluzione e tenendo in debito conto che la sua azione si esplica principalmente nella fase di induzione del sonno e non per il suo mantenimento. Mi pare utile suggerirle di usare anche il MAGNESIO per via orale.
Voglio informarla che, a breve, l'uso della MELATONINA nella FONDAZIONE MARINO sar oggetto di un articolo di stampa.
Lieti di poterle essere utili.
Natalino Foti della Fondazione Marino.
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML  stato rimosso...
URL: http://autismo33.it/mailman/private/autismo-biologia/attachments/20120105/14aa52e9/attachment.htm


Maggiori informazioni sulla lista autismo-biologia